PERMESSI LEGGE 104 – NECESSARIO NESSO CAUSALE TRA ASSENZA DAL LAVORO E ASSISTENZA AL FAMILIARE – Corte di Cassazione, Sez. Lavoro – Ordinanza n. 28606/2021

Ove venga a mancare del tutto il nesso causale tra l’assenza dal lavoro e l’assistenza al disabile, si è in presenza di un uso improprio o di un abuso del permesso e di una grave violazione dei doveri di correttezza e buona fede sia nei confronti del datore di lavoro che dell’ente assicurativo, che genera la responsabilità del dipendente.

Lo ribadisce chiaramente l’Ordinanza della Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, n. 28606/2021.

Le conseguenze per il lavoratore possono essere di tipo disciplinare e anche di natura penale, perchè integrano il reato di truffa ai danni dello Stato.

In relazione al rapporto di lavoro, la giurisprudenza di legittimità ha pacificamente sancito l’applicabilità del licenziamento al caso di abuso dei permessi 104, in quanto idoneo a ledere in modo irreparabile il vincolo fiduciario a fondamento del rapporto di lavoro, sostanziandosi in una violazione dei canoni di correttezza e buona fede.