RINNOVATO IL CCNL METALMECCANICI - Ipotesi di accordo del 5 febbraio 2021

Raggiunta l'intesa per il rinnovo del CCNL dei metalmeccanici scaduto a fine 2019.

L’ipotesi di accordo sarà sottoposta al vaglio dei lavoratori attraverso l’istituto del “referendum vincolante”.

 

Di seguito i principali punti di modifica:

 

  • RIVOLUZIONATA LA CLASSIFICAZIONE DEI LAVORATORI:

       Viene superato il Primo livello a partire dal 1 giugno del 2021.

       Vengono previsti nove livelli di inquadramento – dal D1 all’A1, in ordine crescente - ricompresi in

       quattro differenti Campi Professionali (D, C, B, A, in ordine crescente)

  • AUMENTI SALARIALI:

       Vengono riconosciuti 100 Euro per il terzo livello e 112 Euro per il quinto livello sui minimi contrattuali

       per il periodo che va dal 1 gennaio 2021 al 30 giugno 2024. Le tranches saranno erogate:

       - a giugno 2021 per 25 euro, 

       - a giugno 2022 per 25 euro, 

       - a giugno 2023 per 27 euro,

       - a giugno 2024 per 35 euro. 

 

  • CARENZA CONTRATTUALE DEL  2020

       Incremento di 12 Euro sui minimi percepiti dalla mensilità di giugno 2020 e 200 Euro di "flexible benefit" per

       effetto dell’ultrattività  del precedente contratto. 

 

  • FLEXIBLE BENEFIT

      Sono confermati per ogni anno di vigenza del contratto 200 Euro di flexible benefit  (welfare contrattuale)

      come da Ccnl del 26 novembre 2016. 

 

  • INNALZAMENTO DEL CONTRIBUTO AZIENDALE AL FONDO COMETA AL 2,2% DAL 2022 PER GLI UNDER 35

CCNL Metalmeccanici - Ipotesi accordo 5.2.21